Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie: clicca qui
Chiudendo questo banner (clicca "Ok"), o navigando nel sito acconsenti all’uso dei cookie.
Ok

Ecografia
Ecografie addominali

L’ecografia dell'addome (o ecografia addominale) è un esame diagnostico non invasivo.

Si esegue attraverso l’utilizzo di ultrasuoni (che non hanno effetti dannosi per l’organismo umano) emessi da una sonda a contatto con la pelle del paziente.

Attraverso l'ecografo si possono visualizzare i principali organi e vasi sanguigni della cavità addominale.

L'esame consente di individuare molte patologie.

Se l'ecografia riguarda l'addome completo vengono esaminati:
  • fegato;
  • colecisti;
  • vie biliari;
  • pancreas;
  • milza;
  • retroperitoneo;
  • reni;
  • surreni;
  • aorta;
  • vescica;
  • organi genitali interni;
  • linfonodi. 

Se l’ecografia riguarda solo l’addome inferiore invece vengono esaminati:
  • reni;
  • vescica;
  • organi genitali interni.


Come avviene l’ecografia addominale

Per eseguire un’ecografia addome corretta, il medico utilizza un gel sulla zona interessata che:
  • consente alla sonda di scorrere agevolmente sulla pelle del paziente;
  • amplifica la trasmissione in profondità gli ultrasuoni emessi. 
Tale sonda restituisce immagini ecografiche della zona interessata che permettono di eseguire la diagnosi di eventuali patologie in modo non invasivo. Durante questo esame, il paziente si trova sdraiato su un lettino supino o, eventualmente, in posizione laterale.
L’ecografia addome completo dura circa 20-30 minuti e generalmente non è dolorosa. In qualche raro caso, se l’ecografia addominale viene eseguita su un’area già infiammata, il paziente potrebbe avvertire un leggero fastidio.

Perché si fa, a che cosa serve e a che cosa non serve l’ecografia addome

Questo tipo di esame è utile per analizzare la situazione dei singoli organi dell’area addominale; si rivela, quindi, fondamentale per diagnosticare diverse patologie quali:
  • malattie epatiche (come l’epatite o la cirrosi);
  • forme tumorali;
  • cisti;
  • ascessi;
  • alterazioni venose e/o arteriose;
  • modificazioni dello spessore della parete intestinale;
  • presenza di liquido internamente ed esternamente la cavità addominale. 
L’ecografia addome non evidenzia invece modificazioni della mucosa intestinale.
Non viene utilizzata per valutare eventuali problemi o patologie a stomaco, intestino e colon. Per questi organi gastro-intestinali si ricorre a gastroscopia o colonscopia.
Nei casi di pazienti particolarmente sovrappeso o con problemi di meteorismo, l’esame può risultare più difficoltoso.

L’esame non presenta controindicazioni.

Preparazione all’ecografia addominale

Per l'ecografia addome completa è necessario presentarsi a digiuno da 6 ore prima dell’ecografia, urinare 2 ore prima dell'esame per l'ultima volta e nelle 2 ore seguenti bere almeno 1/2 litro d'acqua in modo da presentarsi all'esame con la vescica piena.

Per l'ecografia addome superiore è necessario presentarsi a digiuno da 6 ore prima dell’ecografia.

Per l'ecografia addome inferiore, apparato urinario o ecografia ovarica è necessario urinare 2 ore prima dell'esame per l'ultima volta e nelle 2 ore seguenti bere almeno 1/2 litro d'acqua in modo da presentarsi all'esame con la vescica piena.

Per l'ecografia o ecocolordoppler aorta addominale e vasi viscerali è necessario presentarsi a digiuno dalla mezzanotte e assumere, il giorno precedente, una compressa di carbone vegetale ai tre pasti. Inoltre bisogna evitare nei giorni precedenti l'esame di bere bevande gassate, frutta, verdura e legumi.

Per l'ecografia prostatica e transrettale è necessario urinare 2 ore prima dell'esame per l'ultima volta e nelle 2 ore seguenti bere almeno 1/2 litro d'acqua in modo da presentarsi all'esame con la vescica piena. Bisogna inoltre effettuare un clistere di pulizia circa 6/8 ore prima dell'esame. Sono richiesti anche i referti del PSA ed eventuali esami precedenti. 

Per l'ecografia anale è necessario effettuare un clistere di pulizia circa 2 ore prima dell'esame. 

Per l'ecografia ostetrica fino alla 12° settimana di gestazione presentarsi a vescica piena, oltre la 12° settimana a vescica vuota. 

Non è necessario sospendere eventuali terapie in corso prima di sottoporsi a una ecografia addominale.

PRENOTARE UNA ECOGRAFIA ADDOMINALE PRESSO BENVITA MONZA BRIANZA
Orari apertura
Dal lunedì al venerdì
8:30 - 20:00
orario continuato.
Sabato 9:00 - 13:00
Fisioterapia dalle ore 7:00